SOSPENSIONI TEMPORANEE E DEFINITIVE

CRITERI DI SOSPENSIONE TEMPORANEA DELLE DONAZIONI

Condizione per la quale il donatore può essere riammesso purché siano soddisfatti i criteri di sospensione definiti dalla normativa vigente.

Tatuaggi, body piercing, foratura delle orecchie

 

Sospensione per 4 mesi dall’evento.

Agopuntura

Sospensione per 4 mesi dall’evento.
Nessuna sospensione se il donatore autocertifica che è stata eseguita da personale competente con aghi monouso (o meglio ancora consegna una certificazione rilasciata dal centro).

Puntura di zecca

Sospensione per 3 mesi dall’evento.

Uso occasionale e sporadico di sostanze stupefacenti limitato ai cannabinoidi

Sospensione per 14 giorni dall’ultima assunzione, previo giudizio positivo del medico.
L’uso abituale, anche se ad intervalli periodici, costituisce criterio di esclusione definitiva.

Uso occasionale e sporadico di sostanze stupefacenti (cocaina e droghe per os e per inalazione)

Sospensione per 4 mesi dall’ultima assunzione, previo giudizio positivo del medico.
L’uso abituale, anche se ad intervalli periodici, costituisce criterio di esclusione definitiva.

Raffreddore

Sospensione solo in fase acuta (lacrimazione, cefalea, malessere) sino alla scomparsa dei sintomi.

Febbre maggiore di 38 gradi

Sospensione per 2 settimane dalla scomparsa dei sintomi.

Gastroenterite virale

Sospensione per 2 settimane dalla scomparsa dei sintomi.

Infezioni addominali, infezioni respiratorie e urinarie

Sospensione per 15 giorni dalla cessazione dei sintomi.

Comportamenti sessuali a rischio: rapporti con più partner protetti e non protetti, con partner non abituali, occasionali, nuovi, tossicodipendenti

Sospensione per 4 mesi; l’abitudine a tali tipi di rapporti costituisce criterio di esclusione definitiva.

Esposizione accidentale al sangue anche attraverso strumenti o siringhe

Sospensione per 4 mesi.

Mestruazione

Si consiglia di rispettare almeno 6 giorni di sospensione prima e dopo.

Malattie esantematiche

Sospensione per 2/3 settimane dalla guarigione.

Virus erpetici

Sospensione fino alla guarigione delle lesioni per H.simplex per 2 settimane dopo la guarigione per Zoster.

Malattie croniche in generale

Secondo parere del medico.

Esame con utilizzo di liquido di contrasto

Sospensione per 15 giorni.

Viaggi in paesi del mondo

L’ingresso in alcuni Paesi prevede la sospensione temporanea della donazione di sangue e plasma, da 1 sino a 6 mesi.
Consulta la pagina Il donatore che viaggia

INTERVENTI CHIRURGICI

Cure odontoiatriche di minore entità da parte del medico dentista

 

Sospensione per 48 ore.

Procedure dentistiche, implantologia ed estrazioni

Sospensione per 7 giorni.

Intervento chirurgico minore (asportazione neo, lipoma), interventi chirurgici in anestesia locale (tunnel carpale safectomia, ernia inguinale, ecc…)

Sostituzione fino a restitutio ad integrum.

Intervento chirurgico in endoscopia o con ricovero (colonscopia, gastroscopia, artoscopia, cistoscopia)

 

Sospensione per 4 mesi.

Altri interventi chirurgici maggiori (artopotesi, isterectomia, ecc…)

Valutazione medica in base al tipo di intervento (non meno di 4 mesi)

Trasfusioni di sangue o emoderivati

Sospensione per 4 mesi (per trasfusioni di emocomponenti effettuate nel Regno Unito, sospensione definitiva)

Trapianti di tessuti o cellule di origine umana

Sospensione per 4 mesi.

Interruzione di gravidanza entro il 3° mese

Sospensione per 6 mesi.

Interrruzione di gravidanza dopo il 3° mese

Sospensione per 1 anno.

Gravidanza

Sospensione per 6 mesi dal parto (a discrezione del medico un anno dalla fine dell’allattamento)

USO DI MEDICINALI E VACCINAZIONI

FANS (Aspirina, Aulin, Moment) altri analgesici e antipiretici (ASA, pirazoloni, paracetamolo-Tachipirina)

Sospensione per 5 giorni dall’ultima somministrazione se in terapia, se occasionale nessuna sospensione.

Assunzione di pillola anticoncezionale

 

Nessuna sospensione.

Corticosteroidi sistemici

Sospensione per 15 giorni. Con valutazione medico.

Antibiotici, antimicotici, antipsoriasici, antivirali

Sospensione per 15 giorni dall’ultima somministrazione.

Terapia desensibilizzante

Sospensione per 72 ore dall’ultima iniezione.

Vaccini: per influenza, papilloma virus, pertosse, colera, difterite, epatite B, febbre delle montagne rocciose, meningococco, peste, pneumococco, poliomelite (vaccino inattivo potenziato), tetano, febbre tifoide e paratifoide (vaccino orale)

 

Sospensione per 48 ore.

Vaccino rabbia successivo ad un morso

Sospensione per 1 anno.

Vaccino epatite A

Sospensione per 28 giorni.

Vaccino epatite B

7 giorni se il soggetto è asintomatico e se non vi è stata esposizione.

 

Vaccini per morbillo, parotite, poliomielite (vaccino orale), rosolia, TBC, vaiolo – febbre gialla, febbre tifoide e paratifoide (intramuscolo)

 

Sospensione per 30 giorni.

Immunoglubuline

Sospensione per 4 mesi.

Psicofarmaci: antidepressivi, neurolettici, litio, stabilizzanti dell’umore

Sospensione per 6 mesi dal termine della terapia. Riammissione previa certificazione specialistica.
L’uso occasionale, sporadico ed a bassi dosaggi di ansiolitici non controindica la donazione.

TOSSICODIPENDENZA

Farmaci prescritti dal medico

Sospensione in base alla patologia di base ed in base alle caratteristiche della sostanza farmacologico.

Uso endovenoso o intramuscolo, senza prescrizione medica, di sostanze stupefacenti, steroidi, ormoni o altre sostanze farmacologiche a scopo di culturismo fisico

Sospensione definitiva.

Sostanze stupefacenti

Cannabinoidi -> Sospensione di 14 giorni dall’ultima assunzione (**).

** In caso di uso occasionale e sporadico, l’eventuale idoneità è lasciata alla valutazione/giudizio del medico; nel caso di sospensione rivalutare l’idoneità prima della riammissione.

Sostanze stupefacenti

Cocaina, se l’uso è avvenuto in passato e occasionalmente (*) -> Sospensione di 4 mesi dall’ultima assunzione (**).

* Se è stato oppure è tossicodipendente: sospensione definitiva.
** In caso di uso occasionale e sporadico, l’eventuale idoneità è lasciata alla valutazione/giudizio del medico; nel caso di sospensione rivalutare l’idoneità prima della riammissione.

Sostanze stupefacenti

Droghe per os e per inalazione se l’uso è avvenuto in passato e occasionalmente (*) -> Sospensione di 4 mesi dell’ultima assunzione (**).

* Se è stato oppure è tossicodipendente: sospensione definitiva.
** In caso di uso occasionale e sporadico, l’eventuale idoneità è lasciata alla valutazione/giudizio del medico; nel caso di sospensione rivalutare l’idoneità prima della riammissione.

Sostanze stupefacenti

Droghe per EV o IM -> Sospensione definitiva.


CRITERI DI SOSPENSIONE DEFINITIVA DALLE DONAZIONI

Condizione per la quale il donatore può essere riammesso purché siano soddisfatti i criteri di sospensione definiti dalla normativa vigente.

Superamento limiti di età

Superati i 65 anni di età

Malattie infettive

Epatite B
Epatite C
Infezioni da HIV
Infezioni da HTLV I/II
Malattia di Chagas o Tripanosomiasi
americana
Babebiosi
Lebbra
Kala Azar (Leishmaniosi viscerale)
Sifilide
Febbre Q cronica

Encefalopatia spongiforme (TSE) Malattia di Creutzfeld – Jacob, variante delle malattia di Malattia di Creutzfeld – Jacob

Soggetti che hanno ricevuto trapianto di cornea, sclera o dura madre, o che sono stati trattati con estratti della ghiandola pituitaria, o con antecedenti medici o familiari che comportano un rischio di contrarre TSE;
soggetti che hanno soggiornato per più di 6 mesi comulativi nel Regno Unito nel periodo 1980-1996;
soggetti che hanno subito intervento chirurgico o trasfusione di sangue o somministrazione di emoderivati nel Regno Unito dal 1980-1996.

Assunzione sostanze farmacologiche

Soggetti con uso attuale o pregresso non prescritto di sostanze farmacologiche o principi attivi, comprese sostanze stupefacenti, steroidi od ormoni a scopo di attività sportive.

Xenotrapianti

Soggetti che hanno ricevuto uno xenotrapianto.
(Lo xenotrapianto, è uno speciale tipo di trapianto che utilizza cellule, tessuti e addirittura organi provenienti da un individuo di una specie diversa da quella del soggetto sul quale viene effettuato).

Comportamento sessuale

Soggetti il cui comportamento sessuale abituale o reiterato (promiscuità, occasionalità, rapporti con scambio di denaro o droga) li espone ad elevato rischio di contrarre malattie infettive trasmissibili con il sangue.

Neoplasie

Soggetti con storia di neoplasie maligne, neoplasie ematologiche, neoplasie associate a condizioni viremiche.

Malattie autoimmuni

Malattia autoimmunitaria che coinvolge più organi o anche monorgano se candidati a procedure che prevedano la somministrazione di fattori di crescita.

Malattia celiaca

Qualora non si adotti una dieta priva di glutine.

Malattie cardiovascolari

Soggetti con malattie coronariche, ivi compresi i portatori di stent aortocoronarici, angina pectoris, aritmia cardiaca grave, storia di malattie cerebrovascolari, trombosi arteriosa o trombosi venosa ricorrente.

Ipertensione arteriosa

Soggetti non in adeguato controllo farmacologico o con danno d’organo.

Trapianto di organo solido, di CSE Diatesi emorragiche, coagulopatie
Diatesi emorragiche, coagulopatie

Soggetti con tendenza anomala all’emorragia o con diagnosi di coagulopatia su base congenita o acquisita.

Epilessia

Soggetti con diagnosi di epilessia in trattamento anti-convulsivante, o con storia clinica di crisi lipotimiche e convulsive.

Affezioni gastrointestinali, epatiche, urogenitali, ematologiche, immunologiche, renali, metaboliche o respiratorie

Soggetti affetti da tali affezioni in forma attiva, cronica, recidivante o che abbiano permanenti danni d’organo causati dalle affezioni indicate.

Diabete

Soggetti in trattamento con insulina e
con diabete in labile compenso.

Anafilassi

Soggetti con una documentata storia di anafilassi.